L’attrice Lea Padovani

lea2_jpg1Lea Padovani era nata a Montalto di Castro il 28 Luglio del ’23, ma aveva vissuto e studiato a Roma, dove era stata allieva dell’Accademia Silvio D’Amico a fianco di Vittorio Gassman di Luigi Squarzina.

“Era attrice più di testa che di cuore, un’intellettuale che sapeva confrontarsi con i registi, una persona ricca di temperamento, ma anche spiritosa, colta e preparata”.

Simonetta Robiony, La Stampa

 

“Ricordava con emozione e nostalgia la prima infanzia vissuta a Montalto di Castro, nella grande casa, prossima alla spiaggia, ed il mare quasi sempre calmo dove papà le avav fatto prendere familiarità con il nuoto”.

“Lea era umana, gioviale, sincera, altruista, generosa, ottimista. Amava spesso ripetere “il sole sorge ancora”, che era poi il titolo di un suo film”

Arturo Padovani

Tra i suoi film più noti: Il sole sorge ancora (1946); Give us this day (Cristo tra i muratori, 1949); Roma ore 11 (1952); Donne proibite (1953); Tempi nostri (1954); Pane, amore e… (1954); Divisione Folgore (1955); La noia (1963); Un uomo a metà (1965). Tra i suoi lavori successivi vanno ancora segnalati: Il gioco delle spie (1966); Un uomo a metà (1966); Gli altri, gli altri e noi (1967); le serie televisive Il treno per Istanbul (1980) e L’amante dell’orsa maggiore (1983); Il cuore di mamma (1988); Ciao Gulliver (1970); La puttana del re (1990).