Compagnia della Rupe presenta: “Il Gobbo di Notre Dame. La Musica continua…”

535

La Compagnia della Rupe (http://www.compagniadellarupe.it/) nata nel 2003 a Grotte di castro (VT) dal desiderio di onorare la musica, il canto, la recitazione e la danza, ha scelto di riadattare e mettere in scena famosi Musical che, attraverso la personalizzazione dei testi, delle musiche, delle scenografie, dei costumi e delle coreografie, si sono trasformati in opere del tutto nuove e originali.

La Compagnia della Rupe, ormai composta da circa 70 persone, è riuscita in questi ultimi anni a imporsi sulla scena artistica territoriale e non solo. La grande passione, l’impegno e i sacrifici di anni di lavoro infatti  hanno portato la Compagnia sul prestigioso palco dell’ Auditorium Ice di Cracovia davanti a 2000 spettatori.

Con questo spettacolo il pubblico viene condotto in un vortice di sentimenti contrastanti e estremi, sottolineati dalle voci uniche dei personaggi i quali sapranno dar vita all’eterno confronto tra il bene e il male, il bello e l’orrido, l’odio e l’amore, fino alle estreme conseguenza.

In una Parigi medievale, gotica e tumultuosa, che ha come sfondo la cattedrale di Notre-Dame, prende il via la tragica storia di Quasimodo, il campanaro gobbo, e del suo triste e impossibile amore per Esmeralda, la bella zingara contesa allo stesso tempo dal malvagio arcidiacono Frollo, dal poeta Gringoire  e dal nobile capitano delle guardie Febo.

Quasimodo infatti, costretto dalla sua deformità a guardare il mondo dall’alto della torre campanaria, un giorno si innamora perdutamente di Esmeralda che vede ballare e cantare sulla piazza, davanti alla cattedrale. Ma Esmeralda nello stesso momento, rimane abbagliata da Febo, il bel capitano delle guardie del Re che, nonostante sia fidanzato con Fiordaliso, una giovane e ricca borghese, non riesce a resistere alla bellezza esotica e sensuale della gitana.

Anche Frollo, da sempre dedito alla religione, rimane sconvolto dal fascino della zingara, che con la sua danza  risveglia in lui il sentimento di gelosia e quel desiderio carnale represso per anni. Per questo cerca di imprigionarla con l’inganno, scatenando così, tra le oscure vie della città, una spietata lotta contro gli zingari guidati da Clopin.

Per prenotazioni online http://www.compagniadellarupe.it/ingresso.htm